T-ERRE_ viaggiare responsabilmente

 

Da qualche anno mi occupo dell’impaginazione del materiale promozionale di T-ERRE, associazione che si occupa di viaggi di turismo responsabile_

La novità di quest’anno è che ha preso forma anche il sito www.t-erre.org. Se volete darci un’occhiata…… vi auguro buon viaggio.

vademecum2011… lungo la vena del gesso

La nuova guida agli eventi del Parco della Vena del Gesso Romagnola è da quest’anno un vademecum degli eventi culturali, sportivi ed enogastronomici, delle visite guidate ed escursioni, arricchito di informazioni, luoghi da vedere e di indirizzi utili. Oltre a seguire la grafica, ho avuto il piacere, in accordo con il direttore del Parco, di veder l’opera stampata su carta ecologica certificata Ecolabel (Cyclus print prodotto dalla Dalum papir).

No resta che incamminarsi!

ciôhousing: si cresce!

Il Ciô-housing s’allarga: 2 incontri per trovare nuovi coabitanti
Il cohousing di Faenza cerca nuove famiglie: il 30 giugno e il 7 luglio due incontri pubblici con i cohouser, tempo fino al 22 luglio per aderire all’appello.
Appartamenti privati, spazi e servizi comuni: la formula del cohousing, un giusto mix tra esigenze di privacy e vantaggi da condivisione, è nata nel nord europa e prende sempre più piede anche in Italia. A Faenza il gruppo di famiglie del “Ciô-housing” è attivo da due anni ed è composto da due sottogruppi: uno andrà ad abitare in campagna, l’altro in città.
Il gruppo della campagna ha trovato casa nelle colline di Faenza, quello della città non ancora, ma entrambi cercano nuove famiglie o singoli per allargare il cerchio.
“Cerchiamo entusiasmo, fantasia, determinazione e soprattutto voglia di condividere, perchè siamo convinti che … un altro modo di abitare è possibile!”
Gli incontri sono indirizzati a chi vuole provare a far parte del cohousing, ma sono aperti anche a semplici curiosi.

Per maggiori informazioni o per aderire visitare www.ciohousing.it oppure telefonare al 3498753558. Segnalazioni di interesse entro il 22 luglio 2011.

yes_words_

siamo al 15 di giugno, a due giorni dal clamoroso esito positivo dei referendum, ma la mia riflessione odierna è:

forse è il momento di alzare la testa e con essa lo sguardo

smettere di individuare i problemi nella bassura di qualunque psiconano o la soluzione nell’appoggiarsi a tutti quei tonici culi dall’alto profilo_
smettere di farci spiegare quello che pensiamo_
smettere di mandar giù ed accontentarsi_

la vita è nostra, di ciascuno di noi e tutti noi insieme_
io valgo uno+tu vali uno/(da soli valiamo zero)=insieme valiamo infinitamente

Democracia real Ya! Ja!

ps: sono parole semplici di un sempliciotto quale sono_ ma sono sinceramente dirette da dentro a fuori_ a chi ha voglia di parlare&acoltare&condividere&tc

la primavera_ nell’età del ferro

Piano piano, seduto sulla sedia parlo con Rossano, chatto con Max e si progetta di sorseggiare vino buono frizzantino con Federica&Alex. Piano piano.

Che sia la primavera?

utilità manifesta 2010

Utilità manifesta invita ogni anno i designer a condividere la loro idea su specifici argomenti, sviluppati nelle varie annualità, su “i grandi temi del vivere quotidiano”. Ogni partecipante è invitato a dire visivamente la sua, progettando oggetti, immagini, idee.

Divertirsi e dedicare un poco di tempo a riflettere nella progettualità, ritengo sia tanto importante quanto raro. Ho avuto molto piacere nel partecipare anche quest’anno a UM, considerando in realtà un regalo da parte loro la possibilità di esprimermi su temi per me fondamentali, ed altrettanto piacere e stupore nel trovare il mio progetto tra quelli “meritevoli”! (home > contest > progetti meritevoli > categoria graphic design).

um grazie

Quel che hanno in comune api e GAS

Sono lieto di farvi questa segnalazione (per cui ho dato una mano nella preparazione del volantino) per la prossima domenica, se volete passare una giornata sulle dolci colline del brisighellese:

Il GAS fa male alle api?

Al contrario, il GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) di Faenza ve le farà conoscere meglio: domenica 19 settembre invita tutti gli interessati alla visita dell’azienda apicoltrice “Pedrosola” e ad una giornata conviviale tra chiacchiere, musica e balli.

Il GAS di cui parliamo non è quello che inquina, ma è un gruppo d’acquisto formato da un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire tra loro; il gruppo d’acquisto diventa solidale nel momento in cui decide di utilizzare il concetto di solidarietà come criterio guida nella scelta dei prodotti, solidarietà che parte dai membri del gruppo e si estende ai piccoli produttori che forniscono i prodotti, al rispetto dell’ambiente, ai popoli del sud del mondo e a coloro che – a Continue reading